CRITERI DEL COMMERCIO EQUO

Il commercio equo e solidale è un approccio alternativo al commercio convenzionale; esso promuove giustizia sociale ed economica, sviluppo sostenibile, rispetto per le persone e per l'ambiente, attraverso il commercio, lacrescita della consapevolezza dei consumatori, l'educazione, l'informazione e l'azione politica. Il commercio equo e solidale è una relazione paritaria fra tutti i soggetti coinvolti nella catena di commercializzazione: dai produttori ai consumatori"
(Art.1 Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale)

Criteri e obiettivi del commercio equo e solidale

Garantire i diritti dei lavoratori attraverso un giusto guadagno e condizioni di lavoro dignitose

Garantire rapporti commerciali continuativi per i produttori, eliminando le intermediazioni speculative

 

Sostenere progetti di autosviluppo attraverso misure di prefinanziamento, di sostegno alla formazione, all'educazione, alla sanità Promuovere l'agricoltura biologica e la sostenibilità ambientale e la conservazione della biodiversità

Valorizzare il ruolo delle donne e combattere lo sfruttamento del lavoro minorile

Favorire trasparenza e democraticità nei processi organizzativi e decisionali della filiera

Valorizzazione delle culture e delle tradizioni locali

 

 

carta dei criteri del commercio equo e solidale

  foto logo 10 anni agicesproduttrici nstyr india