sandali Peace Steps

sandali Peace Stepssandali Peace Steps

 

 

 

 

 

Anche se il sole è un po' timido ...con le prime giornate calde viene voglia di lasciarsi il freddo alle spalle e di vestirsi più leggeri partendo dai piedi!
E allora perchè non indossare i nuovi SANDALI "PEACE STEPS" dalla Palestina?

 

Peace Steps è una cooperativa no profit per la lavorazione del cuoio nata nel 2009 grazie ad un progetto di Vento di Terra ONG con l'obiettivo di promuovere il terzo settore in Palestina.

Nato nel campo profughi di Kalandia, nel 2014 il progetto si è trasferito ad Hebron.
Questa microimpresa sociale utilizza macchinari italiani e garantisce un ambiente di lavoro adeguato a un piccolo gruppo di palestinesi formati sulle tecniche di pelletteria e sulla gestione d'impresa.


La scelta di prodotti Peace Steps contribuisce a sostenere piccole realtà produttive in cui ogni giorno uomini e donne riaffermano il loro diritto ad un lavoro dignitoso e ad un ruolo attivo e positivo nella loro società.


La scelta di prodotti di Peace Steps garantisce anche il diritto di imparare e giocare in un ambiente protetto per i bambini che vivono in zone di conflitto.

Le ultime notizie freschissime notizie arrivate ci dicono che si sono conclusi, ormai da quasi un mese, i lavori di ristrutturazione del nuovo laboratorio artigianale di Hebron nel quale si sono trasferiti gli artigiani di Peace Steps. Nel nuovo spazio gli artigiani potranno beneficiare di un ambiente di lavoro nuovo, strutturato al meglio e più funzionale per le loro attività. Un luogo di lavoro ottimale e ben organizzato è una condizione fondamentale e un diritto di ogni lavoratore.


Grazie al progetto in corso abbiamo la possibilità di strutturare diverse attività di formazione e supporto agli artigiani per far crescere la realtà di Peace Steps dal punto di vista strutturale, organizzativo e delle tecniche di produzione.


Per rimanere aggiornato sul progetto e sulle altre iniziative promosse da Vento di Terra visita il sito www.ventoditerra.org.

 

 

 

adotta una scuola a Gaza