Pietra di Scarto olive Laboratorio di Legalità Francesco Marcone

 

Olive Bella di Cerignola Laboratorio legalità Francesco Marcone

 

"I giorni delle olive" - Sostieni la legalità, sostieni Pietra di Scarto!

 

Le olive verdi Bella di Cerignola sono un prodotto d'eccellenza della gastronomia italiana.

 

Un dono della Puglia a tutti gli amanti di questo frutto: grandi e carnose, hanno un gusto ricco e succoso che le rende uniche.

 

CHI LE PRODUCE

 

Le produce la Cooperativa Sociale Pietra di Scarto attraverso il Laboratorio di legalità Francesco Marcone che sorge su un terrenno confiscato alla mafia.


ll progetto prevede l'inserimento lavorativo di persone svantaggiate in collaborazione con realtà sociali del territorio e la realizzazione di attività di educazione alla legalità utili al territorio.

 

Oltre alla cura dell'uliveto, l'obiettivo dei prossimi anni è di creare una filiera bio, equa e solidale del pomodoro grazie al progetto "Ciascuno cresce solo se sognato: per una filiera equa e solidale del pomodoro", finanziato da Fondazione con il Sud e di cui Altromercato è partner.

 

2018: un anno drammatico


Le gelate di marzo 2018 hanno distrutto il 90% della produzione olivicola, causando un notevole danno economico alla cooperativa sia per le spese sostenute per arrivare alla raccolta che per la gestione dell'economia dell'intero progetto.


A questo si aggiunge una massiva introduzione sul mercato di olive estere a basso prezzo che ha penalizzato i piccoli produttori della zona.

 

Aderiamo quindi alla campagna di sostegno che il nostro Consorzio Altromercato ci propone e Vi esortiamo a prenotare le olive verdi DOP La Bella della Daunia - varietà Bella di Cerignola di Pietra di Scarto al prezzo agevolato di Euro 5,50 - in vaso da 720 g (arrivo previsto nella seconda metà di luglio)!

 

Puoi prenotarle subito utilizzando il modulo online indicando la bottega delle Rondini dove vorresti effettuare il ritiro.

 

Vuoi saperne di più sul progetto? Scoprilo sulla pagina dedicata a Pietra di Scarto sul sito di Altromercato e fattelo raccontare dai protagonisti attraverso il video